FLASH MOB SULLE VARIANTI PROPOSTE DA TROIANI E CIARAPICA - Mirella Paglialunga Sindaca

FLASH MOB SULLE VARIANTI PROPOSTE DA TROIANI E CIARAPICA

Sabato 26 marzo alle ore 11, 30 zona parcheggi di Via Capuana a Civitanova Marche: è confermato il flash mob sulle varianti proposte da Troiani e Ciarapica, messe da questa giunta in opportunistica situazione di stand by. Ha ragione Germano Ercoli a dire che “questa maggioranza non ha avuto coraggio per la paura di perdere voti”. Proprio questa è la ragione della prosecuzione del nostro impegno e della nostra attenzione  rispetto ai temi della vivibilità e della sostenibilità ambientale a Civitanova Marche. Ciarapica e simili, una volta tornati a Palazzo Sforza, non più in campagna elettorale, continuerebbero le logiche di consumo del suolo, non certamente a beneficio dei servizi e dei cittadini. La stessa ASUR, interpellata nell’ambito della procedura Vas dalla provincia stronca in modo categorico ed indiscutibile la lottizzazione di Villa Eugenia/Costamartina con argomentazioni indiscutibili: ” l’insediamento di strutture terziarie che comporterebbe un incremento di oltre 150 veicoli/h determinerebbe un aumento degli inquinamenti atmosferici, odori molesti dei gas di scarico, con danni per la salute e l’ambiente.”Ciarapica e Troiani non hanno mai portato a conoscenza della cittadinanza questo importante documento e, cosa ancor più grave, nonostante ciò hanno proseguito il loro intento di approvare la variante per fini commerciali e terziari. E’ il loro metodo che va contestato oltrechè il loro fine.  Civitanova non deve essere “unica” solo per qualcuno, come recita la propaganda elettorale dei mega manifesti di Fabrizio Ciarapica! Conosco la sensibilità di molti industriali civitanovesi verso le problematiche sociali e certamente instaurerò con loro rapporti di collaborazione proficua, come ho sempre fatto anche da dirigente scolastica per favorire le attività di miglioramento dell’offerta formativa di tutti gli alunni, nessuno escluso!  Penso a questo proposito, per Civitanova Marche,  a progetti di partenariato che possano favorire la promozione turistica, il miglioramento ambientale, lo sviluppo urbanistico della nostra città ed altro ancora.Parafrasando l’idea maceratesi dei “cento mecenati” mi piacerebbe pensare ad un coinvolgimento di Germano Ercoli e non solo, sul recupero e riutilizzo di grandi strutture fatiscenti e degradate ai fini del benessere delle future generazioni, che non debbono essere viste solo come problema per la “sicurezza” e come “bande”. Occorrono luoghi di aggregazione dei giovani per lo sviluppo dei loro talenti.Molte sensibilità di industriali andrebbero promosse e favorite, senza patti di scambio come è solito fare qualcun altro,  sul versante della promozione di idee di “Benessere Sociale” per ridare a Civitanova lo slancio economico e sociale urgente e necessario. Ciò passa  anche attraverso  infrastrutture viarie e non solo.  Mirella PaglialungaCandidata Sindaca

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.