CHI SI CANDIDA PER RAPPRESENTARE UNA COMUNITÀ DOVREBBE PER PRIMO RISPETTARE LA LEGGE, MA CIARAPICA NON LO FA - Mirella Paglialunga Sindaca

CHI SI CANDIDA PER RAPPRESENTARE UNA COMUNITÀ DOVREBBE PER PRIMO RISPETTARE LA LEGGE, MA CIARAPICA NON LO FA

Assistiamo in questi giorni a ripetute violazioni della par condicio, ed anche nel silenzio degli organismi comunali che dovrebbero fungere da garanti, ma che invece chiudono gli occhi davanti all’uso, e all’abuso, della funzione istituzionale del sindaco in chiave elettorale. Addirittura, vengono utilizzate iniziative con i bambini per promuovere l’immagine di Ciarapica, le inaugurazioni di attività commerciali, quelle di parcheggi con schierati davanti al fotografo anche i candidati delle liste che lo appoggiano. Tanto disprezzo della legge verrà segnalato agli organi competenti perché facciano rispettare il Codice e applichino le sanzioni conseguenti per punire questi comportamenti, che tuttavia non potranno riparare il danno versi tutti gli altri candidati che, non potendo come Ciarapica sfruttare la carica istituzionale, giocano in svantaggio. Però servirà a provocare quella censura che dimostrerà a tutta la città, ancora una volta, come Ciarapica sia un personaggio allergico alle regole. In questa sua iper attività propagandistica, non disdegna nemmeno di scrivere sciocchezze e falsità, in una quotidiana presa in giro dei cittadini, e di tutti gli altri candidati. È su questa attitudine di chi governa ad usare il potere e a piegarlo ai propri interessi che l’elettorato dovrebbe riflettere per scegliere il cambiamento, scegliere persone e progetti che nella legge, e nel suo rispetto, vedano lo strumento per governare con equità una comunità, affinché la si faccia finita con modalità politiche e amministrative che trattano i cittadini come sciocchi ricettori di fandonie elettorali.

Mirella Paglialunga
Candidata Sindaca Coalizione Centro Sinistra e Liste Civiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.